Spazio web dedicato alle informazioni sulle politiche dell'Università di Torino

Dossier Oltre la città: l’innovazione nell’agrifood per lo sviluppo regionale

Con l’attività di numerosi suoi Dipartimenti, con progetti finanziati dalla  UE e altri enti, UniTo promuove ricerca per l’innovazione, l’imprenditorialità e la sostenibilità nel campo della produzione, trasformazione e distribuzione degli alimenti a beneficio di:

economia-piemonte

Economia regionale

climate-change

Territori del mondo, soggetti a cambiamenti climatici, accresciuta popolazione e impronta ecologica

consumer

Consumatori

UniTo, insieme ad altri attori della filiera agroalimentare, partecipa dal 2017 – unica università in Italia – al Progetto europeo EIT Food dedicato al’ultimo miglio della innovazione, necessario alle imprese di tutta la catena del valore e la filiera del cibo: dalla produzione al consumo finale, alla sua  qualità e sicurezza e alla tutela della salute di animali e uomini.

Le sfide dell’EIT Food – e sulle quali l’Università di Torino può essere un valido supporto – sono:

 Insieme a UniTo, EIT Food persegue le seguenti logiche:

Elevato livello di integrazione

indipendenza, per raggruppare partners leader su tutto il triangolo della conoscenza che collaborano con l’EIT

Approccio strategico di lungo periodo 

un minimo di 7 anni per diventare eventualmente sostenibile

Autonomia e flessibilità

per determinare la struttura organizzativa e le attività dirette da un Consiglio di organizzazioni partner della Knowledge and Innovation Community (KIC)

Governance efficiace

guidata da un Amministratore Delegato e da un team manageriale snello a livello centrale e dislocato sui diversi Co-Location Centre (CLC) che implementano i principi della buona governance.